Lunedì, 10 Agosto 2015 15:09

Farmaco (pillola) naturale per dimagrire velocemente senza dieta, presto in farmacia è già realtà. In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)

Finalmente un farmaco sottoforma di pillola per dimagrire senza dieta e stata creata.

Dopo numerosi fallimenti da parte dell'industria farmaceutica, finalmente un farmaco che elimina l'obesità è all'orizzonte. Si basa su ormoni naturali chiamati "incretine", presenti nel nostro intestino, e ha dato risultati incoraggianti sia nelle scimmie che nell'uomo. Ma, come sempre, dovremmo aspettare un po per vedere se risponde realmente alle aspettative che ha creato.

I Farmaci dimagranti sono uno dei principali obiettivi delle grandi aziende farmaceutiche. Oltre ai motivi estetici, l'obesità è ormai tra la principali causa di morte umana nei paesi sviluppati, è la causa di un maggior numero di malattie. A parere degli esperti, rimanere magri è indispensabile per mantenere una buona salute.

Uno dei motivi che destano scetticismo sull'annuncio della scoperta di cui stiamo discutendo è che 9 dei 33 autori della ricerca rientrano in una delle più grandi multinazionale farmaceutiche, Hoffmann-La Roche in Svizzera. E si sa che quando ci sono interessi economici in gioco tendono a sovrastimare l'ottimismo dei risultati.

Tuttavia, il fatto che la ricerca ha superato i filtri necessari per essere pubblicati su "Science Translational", una filiale della prestigiosa "Science" ha pubblicato la ricerca di applicazione clinica immediata, alimentando il nostro ottimismo. E se questa volta ci sono riusciti? Viene la pelle d'oca.
La verità è che i dati sembrano essere molto promettenti. La ricerca è stata condotta da ricercatori del Centro Helmholtz di Monaco di Baviera (Germania), guidato da Brian Finan, in collaborazione con altre squadre provenienti dagli Stati Uniti e Svezia. Sono riusciti a sintetizzare una molecola che essi sostengono svolgere le stesse funzioni dell'incretine che si trova nel nostro corpo in modo naturale.

L'incretine sono ormoni naturali presenti nell'intestino. La sua funzione principale sembra essere la stimolazione della secrezione di insulina nel pancreas dopo i pasti. La nuova molecola creata soddisfa le migliori qualità dei due principali incretine, GIP e GLP. Hanno provato, prima a somministrarne alle scimmie e poi all'uomo (in 53 persone affette da obesità e diabete), e in entrambi i casi hanno ridotto sia il peso che il diabete.

E' certamente una buona notizia che apre molte speranze. Tuttavia, ricorda che il corpo umano è molto complesso e l'alterazione di una parte di esso produce spesso altre variazioni che comportano effetti collaterali indesiderati nocivi. E questi effetti sono talvolta percepiti solo in prospettiva in fasi successive durante gli studi clinici massicci o anche quando il farmaco richiede un tempo più lungo di studio prima di essere immesso sul mercato.

Pertanto, ancora una volta, è necessaria cautela. E, naturalmente, l'annuncio di nuovi farmaci anti-obesità non deve indurci ad abbandonare queste speranze, e mettere da parte la moralità nella nutrizione e l'attività fisica che sono, oggi, tutto quello che funziona in modo sicuro.

Comunque è già realtà e se non ci saranno effetti collaterali troppo negativi la troveremo presto negli scaffali delle farmacie.

Letto 14205 volte Ultima modifica il Lunedì, 10 Agosto 2015 15:48

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner.